Regione Liguria - "Eccesso colposo di legittima difesa", la Casa della Legalità chiederà impugnazione norma

Scritto da Ufficio di Presidenza

La “Casa della Legalità” - così come altri soggetti tra cui l'Ordine degli Avvocati, l'Università di Genova “Libera” - in audizione presso la Commissione Affari Istituzionali della Regione Liguria, ha indicato le ragioni di contrarietà, di Diritto e di merito, alla proposta di modifica della Legge Regionale 7/2012 (Iniziative per la prevenzione del crimine organizzato e mafioso e per la promozione della cultura della legalità), con cui la Giunta Toti intende stabilire il pagamento, a carico della REGIONE LIGURIA, delle spese legali per gli imputati del delitto di “uso eccessivo di legittima difesa”...

 

Nonostante tali osservazioni di ferma critica alla proposta in discussione siano state chiare quanto unanimi, la Giunta Toti con la sua Maggioranza ha approvato, nella seduta odierna dal Consiglio Regionale della Liguria, tale normativa, che risulta ad ogni evidenza una norma anticostituzionale e che arroga alla Regione una competenza che è invece propria ed esclusiva dello Stato, nel Potere Legislativo del Parlamento.

Non appena la nuova normativa legislativa regionale approvata sarà pubblicata formalmente, procederemo quindi con il richiedere l'immediata impugnazione della stessa al Governo, al fine di ottenerne l'annullamento.

Purtroppo nel nome del “Diritto” e della “Legalità” si continuano a compiere scelte politiche surreali, quando non anche scellerate, figlie non di una utile ed efficace azione legislativa (che si è indicato e documentato nuovamente - in sede di Audizione - essere urgente e necessaria), bensì quale prodotto di pure manovre di propaganda politica che con il Diritto e la Legalità nulla hanno a che fare.

 

 

FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger