Circolo Bocciofila S.Giuliano Lido di Genova. Un attentato preoccupante

Scritto da Ufficio di Presidenza

17862419 1351231588289840 5957174858752244018 nL’attentato incendiario che ha colpito il Circolo Bocciofila S.Giuliano Lido di Genova rappresenta un segnale preoccupante che, dalla dinamica, sembra essere frutto di un’azione pianificata, tipicamente intimidatoria.

 

Questa realtà del levante genovese non rappresenta solo un contenitore di molteplici attività per la comunità, ma ha anche avuto la determinazione di promuovere, ad esempio,il poker sportivo sottraendolo alle pratiche d’azzardo che ancora, invece, si sviluppano in molteplici bische, mascherate da “circoli”, gestite da soggetti della criminalità organizzata di stampo mafioso. 

 

Il Circolo Bocciofila S.Giuliano Lido vede inoltre quale Presidente l’avvocato Riccardo Di Rella Tomasi di Lampedusa che, con il proprio Studio, è il legale di fiducia della “Casa della Legalità – Onlus”, e per questa ha seguito e segue molteplici procedimenti contro esponenti - anche di primo piano - della ‘ndrangheta operante in Liguria, alcuni dei quali già colpiti in questi anni da misure di prevenzione patrimoniali, condanne a pene detentive, ed altri attualmente detenuti ed imputati per per associazione mafiosa...

 

 

Se le attività di promozione del gioco pulito avevano già evidenziato una certa insofferenze da parte di soggetti operanti in altre realtà genovesi, peraltro già emersi in molteplici procedimenti relativi a gioco d'azzardo e slot illegali, l'attività professionale di legale dei responsabili della Casa della Legalità (che hanno ricevuto molteplici minacce e che hanno visto disporre la vigilanza dinamica a tutela del Presidente) ha certamente comportato risentimento da parte degli esponenti della criminalità organizzata.

 

Nell’esprimere solidarietà all’Avv. Di Rella ed ai soci del Circolo genovese, auspichiamo che le attività di indagine in corso permettano di accertare e perseguire, rapidamente, le responsabilità dell’attentato incendiario.

 

 

FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger