Cronaca di un udienza con Maurici...

Scritto da Ufficio di Presidenza
Ieri mattina udienza per le querele presentate da Venanzio Maurici (assistito dall'avv. Lamberti) nei confronti del presidente della Casa della Legalità difeso dall'avvocato Riccardo Di Rella. Un udienza in cui sono stati ascoltati il Maurici, che ha fatto alcune affermazioni molto "interessanti", e l'agente della Digos, estensore dell'indagine. L'udienza è stata aggiornata al 21 gennaio 2011.
Naturalmente non anticipiamo nulla delle considerazioni che si potrebbero fare perché le si farà nella nuova udienza... se non che Venanzio Maurici... ha esclamato contro non solo Abbondanza ma tutti i dirigenti della Casa della Legalità, ed ha interrotto più volte il dibattimento venendo quindi richiamato. L'unico dettaglio che riportiamo, irrilevante nel dibattimento, che però è abbastanza significativo è quanto dichiarato da Venanzio Maurici nella sua deposizione, verbalizzata, con un attacco portato alla manifestazione contro le mafie del 22 marzo 2006. Quella manifestazione che Maurici ha "percepito" come "contro i riesini" era invece una mobilitazione chiara e netta contro la mafia... e non è stata della sola Casa della Legalità ma con numerose ed autorevoli adesioni tra cui anche quella dell'ANM, Associazione Nazionale Magistrati, oltre ad aver visto l'intervento di note personalità cittadine tra cui l'ex sindaco Adriano Sansa e di don Andrea Gallo. Ed è proprio a questa manifestazione che Venanzio Maurici ha fatto riferimento come l'inizio - secondo lui - dell'attacco verso di lui ed i riesini che ci imputa... tanto che addirittura voleva attribuire la pubblicazione di un articolo sulla manifestazione de Il Secolo XIX ad Abbondanza, mettendo un attimo nel panico il giudice ed il pm. Sempre in merito alla stessa manifestazione Venanzio Maurici, durante l'udienza, ha illustrato, sempre sotto giuramento, anche un episodio mai avvenuto, infatti lo stesso ha dichiarato che Abbondanza durante il corteo ha anche avuto un "battibecco" con sua cugina che pretendeva chiarezza sui nomi. Peccato che questo "episodio" non sia mai avvenuto! Per il resto, scusateci, ma si dovrà attendere il 21 gennaio2011.
FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger