Un bellissimo Natale

Scritto da C.Abbondanza - S.Castiglion

Genova - Un bellissimo Natale, nel nome della giustizia e della pace
Noi, Asia, tanti ragazzi, tante storie, diverse strade in un bellissimo Natale, nel nome della giustizia e della pace. Valori sempre più spesso messi in discussione dal modello di consumo -e cultura- che ci viene proposto ed imposto, e che ognuno può rifiutare ed in tanti, in questa festività, hanno rifiutato, nelle loro case, nelle loro comunità...con i loro cari e con le proprie amicizie profonde, sincere e disinteressate...


Chissà  quale sarà stato il programma definitivo di quelle "famiglie" che hanno cambiato più programmi di viaggio e di meta vacanziera quest'anno che mai e che forse alla fine, una trentina, una quarantina, chissà quanti saranno stati, hanno optato per la casa di famiglia. Magari per non farsi notare troppo non hanno nemmeno salutato gli "amici" lontani, con cui sino a poco tempo fa si sentivano quotidianamente e che nemmeno hanno potuto/voluto contattare via internet, forse per evitare di intasare la "rete", ed essere individuati come responsabili.
Sappiamo che alcune "famiglie" si stanno dando molto da fare, per tutelarsi, in un momento difficile per quella rotura del "riserbo" che tanto gli sta a cuore e che li rafforza e lì ha protetti. Ma si sà: quando il silenzio viene rotto, le voci corrono. Sarà per questo che una di queste 'famiglie' si è data appuntamento da un rivenditore d'auto, forse volevano dotarsi di mezzi più veloci o forse volevano solo qualche strumento di rilevazione per tutelarsi di eventuali "fuge" natalizie? Forse per altre "famiglie" è periodo di abbandoni lungo autostrade e strade trafficate in periodo di festività? Non lo sappiamo, non sappiamo nemmeno degli altri segnali che giungono da altre "famiglie" ancora, tutte preoccupate per una "sicurezza" che si sentono mancare, giorno dopo giorno. Questa percezione della sicurezza!
Ci sentiamo ancora una volta in dovere di ricordare che il Natale dovrebbe essere un momento di pace, serenità e di ricongiungimento nel nome di valori fondamentali come la vita, il rispetto e quindi la giustizia. Per questo sarebbe bello che alle diverse testimonianze che stanno venendo fuori per colpire la ramificazioni della criminalità organizzata nella nostra regione e città che nega a ciascuno, consapevole o meno, libertà, dignità e futuro, si aggiungessero ancora nuove dichiarazioni di chi è pronto a rinunciare a patrimoni, potere e 'vitafacile' per assaporare i veri valori, la vera vita ed i veri rapporti umani, con umiltà e rispetto degli altri.

FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger