Il bastone e il carciofo...

Scritto da Ufficio di Presidenza

...e qualcuno dirà "è un film già visto per me?"

La "concordia" sembra proprio non arrivare, qualcuno - cioè noi - dovrebbe scusarsi di aver disturbato la "serenità" di una comunità chiedendo di denunciare i mafiosi che in essa si nascondono. Noi non ci pensiamo proprio a chiedere scusa e rinnoviamo l'invito...

Non sapevamo che il vecchio signore col bastone (alias Giacomo Mauruci) dovesse ancora scontare la pena per reati pesanti, usura e spaccio di droga..., un così distinto signore che ama la "Piccola Riesi" come se fosse, tutta tutta, cosa sua... come dire: Cosa Nostra. E' primavera e la sera si moltiplicano le riunioni, le passeggiate (si fa per dire) tra na chiazza, la chiesa e lì cantieri. Gente che va e "pupilli" che vengono. Il Signor Giacomo, forse non trovava la via dei domiciliari, lui con il suo bastone... ma per fortuna sono arrivati i CC che hanno rinfrescato la memoria dell'anziano donandogli anche un bel verbalino. Chissà se aveva fatto in tempo a salutare a cumbriccola...il vasa in' nmucca, si sà, è cosa di "famiglia", anche in massareia così come nella Certosa che qualcuno crede proprio mandamento.
E pensare che il carciofaio dal nome francese, il Barrese, quando si toccò il nome della famigliola e del signor Emmanuello, in quella mattina di mercato del 18 marzo, tanto se la prese che voleva "cavare gli occhi" e "tagliar canne da gola". Chissà che avrebbe detto quando il vecchio è stato ricondotto al domicilio di pena. Sappiamo che proprio sabato scorso, quando gli uomini dello Stato, gli hanno consegnato la notifica della denuncia a suo carico è arrivato con passo da vera e propria "bestia", come alcuni lo chiamano, urlante tornava a minacciare, davanti ai Carabinieri.
No, "il Bastone & il Carciofo" non è un bel film, prefiriamo "tutti dentro"...anche "zì tratturi" alla fine ci è finito, con quel suo ghignio assassino ed infame. La Giustizia arriva e nessuno può sottrarsi, colletto sporco o candeggiato che sia.

FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger