Anomalie camerali dalla ditta “madre” IGM

Scritto da C.Abbondanza - S.Castiglion

Vincenzi&Marchese
Anomalie camerali dalla ditta “madre” IGM

Abbiamo guardato con estrema attenzione la visura camerale della IGM ITALIA IMPIANTISTICA GESTIONE MANUTENZIONE srl, costituita nel 2005, con un capitale di 99.000,00 euro, e qualcosa sembra non tornare…(ma guarda tu!)

Abbiamo già parlato degli innumerevoli passaggi di quote (6 nel 1996, 10 nel 2000, 8 nel 2001 e 2 nel 2004) che hanno caratterizzato la proprietà, prima della scissione nel 2001 della IGM ENGIEERING IMPIANTI srl, a cui è seguita la liquidazione (atto del 26.11.2005) ed il fallimento nel 2006. Vediamoli un attimo questi “viavai” di quote/soldi...



27.03.1996 – quote nominali 19.000.000 £ - atto tra vivi
da BETA società semplice (cf 94092000101) a OMINIA società semplice (cf 94098790101)

27.03.1996 – quote nominali 28.500.000 £ - atto tra vivi
da ALFA società semplice (cf 94091990104) a OMINIA società semplice (cf 94098790101)

27.03.1996 – quote nominali 57.000.000 £ - atto tra vivi
da BETA società semplice (cf 94092000101) a
MARCHESE Bruno (1946)

27.03.1996 – quote nominali 19.000.000 £ - atto tra vivi
da BETA società semplice (cf 94092000101) a
LOMBARDI Antonio (1942)

27.03.1996 – quote nominali 66.500.000 £ - atto tra vivi
da ALFA società semplice (cf 94091990104) a
MARCHESE Malvina (1977)

03.10.1996 – quote nominali 47.000.000 £ - atto tra vivi
da OMINIA società semplice (cf 94098790101) a
LOMBARDI Antonio (1942)

02.01.2000 – quote nominali 66.500.000 £ - successione
da a
LOMBARDI Antonio (1942) a PACI Guerrina (1943)

29.06.2000 – quote nominali 33.250.000 £ - atto tra vivi
da PACI Guerrina (1943) a
LOMBARDI Alessandro (1969)

29.06.2000 – quote nominali 33.250.000 £ - atto tra vivi
da PACI Guerrina (1943) a
LOMBARDI Luca (1967)

03.07.2000 - quote nominali 1.900.000 £ - atto tra vivi
da
MARCHESE Malvina (1977) a PASTORINO Claudio (1954)

03.07.2000 - quote nominali 5.700.000 £ - atto tra vivi
da
LOMBARDI Luca (1967) a PASTORINO Claudio (1954)

03.07.2000 - quote nominali 7.600.000 £ - atto tra vivi
da
LOMBARDI Luca (1967) a CIATTAGLIA Mario (1940)

03.07.2000 - quote nominali 7.600.000 £ - atto tra vivi
da
MARCHESE Malvina (1977) a MONTAGNOLI Mario (1943)

03.07.2000 - quote nominali 7.600.000 £ - atto tra vivi
da
MARCHESE Malvina (1977) a RANDO Rosario (1946)

03.07.2000 - quote nominali 11.210.000 £ - atto tra vivi
da
MARCHESE Malvina (1977) a BARBIERI Giuseppe (1948)

03.07.2000 - quote nominali 13.300.000 £ - atto tra vivi
da
LOMBARDI Alessandro (1969) a BARBIERI Giuseppe (1948)

13.12.2001 - quote nominali 3.800.000 £ - atto tra vivi
da
CIATTAGLIA Mario (1940) a LOMBARDI Luca (1967)

13.12.2001 - quote nominali 3.800.000 £ - atto tra vivi
da
PASTORINO Claudio (1954) a LOMBARDI Luca (1967)

13.12.2001 - quote nominali 3.800.000 £ - atto tra vivi
da
RANDO Rosario (1946) a LOMBARDI Luca (1967)

13.12.2001 - quote nominali 3.800.000 £ - atto tra vivi
da
MONTAGNOLI Mario (1943) a LOMBARDI Luca (1967)

13.12.2001 - quote nominali 12.255.000 £ - atto tra vivi
da
BARBIERI Giuseppe (1948) a LOMBARDI Luca (1967)

13.12.2001 - quote nominali 10.070.000 £ - atto tra vivi
da
MARCHESE Malvina (1977) a LOMBARDI Luca (1967)

13.12.2001 - quote nominali 9.025.000 £ - atto tra vivi
da
MARCHESE Malvina (1977) a LOMBARDI Alessandro (1969)

13.12.2001 - quote nominali 28.500.000 £ - atto tra vivi
da
MARCHESE Bruno (1946) a LOMBARDI Alessandro (1969)

08.03.2004 - quote nominali 9.900,00 € - atto tra vivi
da
CARREGA Federico (1973) a LOMBARDI Luca (1967)

08.03.2004 - quote nominali 9.900,00 € - atto tra vivi
da
CARREGA Federico (1973) a LOMBARDI Alessandro (1969)

Per cercare di capire qualcosa di più di questi passaggi abbiamo cercato di vedere gli Atti tra Vivi di passaggio delle quote. Ad esempio quelli del 1996. Dall’archivio informatico della CCIAA non risulta alcun atto.
Siamo quindi andati a vedere la ALFA Società Semplice che nel 1996 a venduto alla diciannovenne MARCHESE Malvina, quote per 66.500.000 £ ed la BETA Società Semplice che nello stesso giorno cedette 57.000.000 £ a MARCHESE Bruno.

La cosa strana è che queste ditte con questo codice fiscale non risultano nell’archivio informatico della CCIAA di Genova. Strana anomalia visto che da queste ALFA e BETA partono una serie di passaggi consistenti e soprattutto strano che nemmeno gli atti del 03.10.1996, depositati con protocollo GE-1996-26965 del 30.10.2006 alla CCIAA, non risultano nell’archivio informatico.

Allora abbiamo cercato di capire quali ALFA e BETA potessero essere.

Ne abbiamo trovate due a Genova e due a Torino. Con una curiosità...

ALFA società semplice e BETA società semplice, che in quella data (03.10.1996) erano attive - e che quindi potrebbero essere la fonte di tale passaggio di quote - hanno naturalmente un codice fiscale diverso, anche perché quelli indicati nella visura camerale della IGM ITALIA IMPIANTISTICA GESTIONE MANUTENZIONE srl non risultano in archivio.

Fatto singolare e davvero curioso è che quelle di Torino, ALFA e BETA, costituite nel 1986, presso la SOFINA srl, erano (in quanto ora sono state chiuse) di proprietà di Marcellino GAVIO (anche Amministratore) e Beniamino GAVIO.

Straordinario: se mai dovessero essere proprio queste due le ALFA e BETA dei passaggi di proprietà della IGM “madre” sarebbe davvero un’ennesima, strepitosa, coincidenza!

 

FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger