In movimento contro i conflitti di interesse e la politica degli affari

Scritto da C.Abbondanza - S.Castiglion

Vincenzi&Marchese

In movimento contro i conflitti di interesse e la politica degli affari...



Oggi è partita l’azione contro il conflitto di interessi di Marta Vincenzi, Sindaco “incompatibile” di Genova, e contro la Poltica degli Affari. Tutti si riempiono la bocca della necessità di una legge sul conflitto di interessi (il centro-sinistra ed An che ne chiede una regionale), ma tutti hanno dimenticato che in Italia, almeno per Circoscrizioni, Comuni e Province (quindi anche per i Sindaci, ad esempio) è in vigore una rigorosa norma sull’ineleggibilità e incompatibilità (come mai non la adottano per tutte le cariche elettive e di governo, ad ogni livello, anche regionale e nazionale? sic!). E’ il Testo Unico del 2000 sull’ordinamento degli enti locali. C’è ma tutti fanno finta che non ci sia. Noi no. L’autodifesa dei cittadini, della società civile dagli “squali” della commistione affari & politica, inizia proprio da qui.

Se Marta Vincenzi non vuole rispondere e chiarire è un grave atto di arroganza ulteriore che deprime l’Istituzione. Alle domande poste sulla base di fatti e documenti inequivocabili doveva rispondere e dimostrare che, prima di entrare in carica (31 maggio 2007) il conflitto di interessiera stato risolto radicalmente. Invece niente, solo il classico, ennesimo, tentativo di far tacere tutto e tutti.

Quindi noi, insieme a molti dei Comitati cittadini, come quelli di Sampierdarena, perScarpino di Borzoli e Per un corretto ciclo dei rifiuti, ci siamo mossi ed abbiamo deciso di andare davanti a palazzo Tursi, sede del Comune, tenere una conferenza stampa e iniziare proprio di lì la distribuzione di un volantino di pura informazione sui fatti ai cittadini genovesi. Si sono aggiunti anche Città Partecipata e PiGreco, che avevano già diffuso il 25 maggio due chiari comunicati stampa. Erano presenti Rai 3 Liguria, il Giornale, la Repubblica e, telefonicamente, il Secolo XIX.

Domani mattina, visto che non permettiamo che le Istituzioni siano piegate dall’arroganza e dai conflitti di interesse, presenteremo proprio sulla base del Testo Unico vigente sull’ordinamento degli Enti Locali, un istanza urgente al Tribunale Civile di Genova sulla incompatibilità di Marta Vincenzi con la carica di Sindaco di Genova.

Ecco il materiale (in fomato .pdf):
volantino sul conflitto di interessi e la politica degli affari - clicca qui
il documento costitutivo dell’Osservatorio sulla P.A. - clicca qui
l’Istanza al Tribunale Civile di Genova - clicca qui

PS
Naturalmente ciascun cittadino genovese può presentare analoga istanza al Tribunale Civile perché venga accertata dall’organismo preposto l’incompatibilità di Marta Vincenzi con la carica di sindaco di Genova e venga, conseguentemente, dichiarata “decaduta” da tale carica. La legge prevede proprio la possibilità per ogni singolo cittadino di farlo per la tutela dell’interesse e della correttezza della Pubblica Amministrazione.

FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger