Casa della Legalità - Onlus

La difesa del consigliere: "La sede in casa mia? Una scelta dettata dal risparmio"

Scritto da Repubblica
"Non c´è nulla di vietato soldi anche agli amici dei Ds". "Le cariche sono di nomina politica e finché non si troverà un sistema migliore rimarrà valido questo"...
«Le cariche in fondazione sono di nomina politica e finchè non si sarà trovato un sistema migliore resta valido questo. D´altra parte, la politica non è incompatibile con le attività di volontariato e solidarietà. Io non ho più cariche nel Movimento Sport Popolare e l´associazione non fa altro che programmare un evento, per Progetto Giovani sia chiaro che non incassa un soldo».
Pierluigi Vinai non ha dubbi sulla assoluta trasparenza del finanziamento ad un´associazione che, fino a poco tempo fa, aveva sede nel suo studio.
«Una scelta dettata dal risparmio».
Quanto alla forte connotazione politica - marchio Forza Italia oggi Pdl - del Movimento, l´esponente dell´Opus Dei la pensa così.
«Nulla di vietato. La Carige finanzia anche associazioni ed enti di grande valenza sociale come l´Auser, vicina agli ex Ds con Claudio Ragazzoni, o come il Chiossone diretto dall´amico Sergio Rossetti fino a poco tempo fa segretario della Margherita, entrambi consiglieri di Fondazione».
Nessuna delle due strutture ha, però, sede nello studio privato dei due consiglieri citati. E poi, seppur in modo diverso, sono enti fortemente radicati sul territorio. Il Movimento Sport Popolare di quanti dipendenti o volontari dispone?
«Non lo so, chiedetelo a Bognetti».
Ma quando ne era lei presidente, pochi mesi fa?
«Mah, contavo sull´appoggio di volontari e poi il lavoro dei circoli sportivi».
Insomma, il sospetto è che l´Msp abbia questo risalto soprattutto grazie alla sua influenza, tra l´altro l´attuale presidente nazionale è un altro genovese, Gianfrancesco Lupattelli, ex presidente Coni provinciale...
«Assolutamente no. Io ho risollevato la struttura quando mi è stato chiesto, all´inizio del 2000, e oggi il Movimento conta di persone con l´esperienza e le competenze tali da farne un soggetto affidabile nella programmazione di eventi tanto importanti come quello che si tiene in fiera e coinvolge migliaia di giovani».
(m. cal. e m. p.)
FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger