Presentazione ufficiale del Cammino

Scritto da Ufficio di Presidenza

 Genova, Palazzo Tursi.
Presentazione ufficiale del "Cammino contro le mafie"

Questa mattina presso la bellissima Sala di Rappresentanza di Palazzo Tursi, sede del Comune di Genova, si è svolta la Conferenza Stampa di presentazione del "Cammino" con l'Assessore alla Cultura Luca Borzani, il Presidente della Circoscrizione ValPolcevera Gianni Crivello insieme al Coordinatore Circoscrizionale Pasquale Costa ed una Rappresentanza della Casa della Legalità (Christian Abbondanza, Adriano Bianchi, Simonetta Castiglion, Enrico D'Agostino). Si ringraziano le testate giornalistiohe intervenute, oltre all'Ufficio Stampa del Comune di Genova e di Palazzo Ducale.

COMUNE DI GENOVA - Ufficio Comunicazione Cultura ed Eventi

"CAMMINO CONTRO LE MAFIE"

 
 
 
 
 
 
 
 

mercoledì 22 marzo

Mercoledì 22 marzo sarà per Genova una giornata di dialogo nel corso della quale diversi soggetti, dalle istituzioni alle associazioni, si uniranno per dire “no” a tutte le mafie, al sud come al nord.

Le iniziative, promosse dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Genova e organizzate dalla Circoscrizione V Valpolcevera con la Casa della Legalità – Osservatorio sulle mafie e la Fondazione Antonino Caponnetto, e grazie al contributo di Don Luigi Ciotti e Libera, avranno come momento più significativo il Cammino contro le Mafie.

La marcia partirà dalla Casa della Legalità (via Sergio Piombelli 15) con i trampolieri e giocolieri del gruppo la “Gurfata”, i ragazzi di Locri, i parroci di Certosa, Don Andrea Gallo e la Comunità di San Benedetto al Porto. La presenza dei parroci e della comunità testimonia l’impegno della Diocesi genovese su questi temi.

Al “Cammino” hanno dato la loro adesione l’Associazione Nazionale Magistrati della Liguria, il Comitato AddioPizzo di Palermo, la rivista MicroMega, il Centro Sportivo Italiano, Legambiente, la Ludoteca Labyrinth, il DopoLavoroFerroviario di Genova, il Comitato perunaltraTV, il Teatro Scalzo, il Teatro Garage e il Teatro Albatros, il CIV MillePassi per Certosa e la Comunità di San Benedetto al Porto.

Alle ore 21, davanti alla Chiesa SS Nome del Gesù (via Pongoli), sono previsti spettacoli con giocolieri, musicisti e cabarettisti. In caso di pioggia gli spettacoli si terranno al Teatro Albatros di via Roggerone.

INFO: tel. 010-6456385  -  www.genovaweb.org

Gli allegati consegnati con il Comunicato Stampa questa mattina a Palazzo Tursi
- presentazione del "Cammino"
- presentazione del gruppo la Gurfata
- presentazione Casa della Legalità - Osservatorio sulle Mafie



dall'articolo del portale MENTELOCALE (www.mentelocale.it)

GAMBE IN SPALLA PER LA LIBERTA’
Cammino contro le mafie: giocolieri in strada per dire no. Casa della Legalità e tante associazioni insieme. Mercoledì 22 marzo 2006.

20.marzo.2006

Genova. Un gruppo di giocolieri e trampolieri che travolgerà la città per dire no alla mafia. Questo lo spirito dell’iniziativa Cammino contro le mafie che si svolgerà in città mercoledì 22 marzo 2006.
Dopo essere passata già da Torino e diretta a Firenze, la marcia è stata presentata lunedì 20 marzo 2006 a Palazzo Tursi. Scuole, parroci e politici si sono mobilitati per partecipare a questo progetto che nasce tra Casa della Legalità, Fondazione Antonino Caponnetto e Don Luigi Ciotti con Libera.

La marcia nelle strade sarà animata dai trampolieri del gruppo la Gurfata – dal dialetto calabro Urfo, che indica il vento libeccio, e Gurfate occero gli sbuffi molto violenti dello stesso – che mostreranno le loro arti.

Si parte dalla Casa della Legalità (via Piombelli 15) alle ore 15 per attraversare le strade di Certosa e ritornare al punto di partenza verso le ore 18; la serata si concluderà con uno spettacolo di cabaret e musica per tutti – alle ore 21 – davanti alla Chiesa del Gesù (via Pongoli) e in caso di pioggia ci si sposterà al Teatro Albatros (via Roggerone).
Ma perché, partendo da Locri (Calabria), il cammino passa proprio da Genova? A rispondere è Simonetta Castiglion che, insieme al compagno Christian Abbondanza, dirige la Casa della Legalità: “Anche se non tutti lo sanno, la città ligure è un gran punto di passaggio per i delinquenti di mafie diverse – russa, cinese,… - che riescono a varcare facilmente i confini nazionali per dirigersi verso le zone di Marsiglia e continuare il viaggio in Europa senza difficoltà”.

Il Cammino contro le mafie, come gli altri progetti organizzati dalla Casa, ha lo scopo ben preciso di “esorcizzare la forza intimidatrice e dimostrare che non si ha paura di parlare di mafia e della criminalità organizzata evidenziando che a lottare in prima linea ci sono anche i parenti, come Rita Borsellino che ha aderito al Cammino contro le mafie.

La lotta continuerà per tutto l’anno con molti altri appuntamenti tra cui un corso di Educazione alla Legalità e alla Giustizia Sociale per scuole medie e superiori, un ciclo di proiezioni video dal titolo “altro cento passi… per la legalità e la giustizia sociale” ed il progetto – messa alla prova – ragazzi sentinelle di legalità – realizzato in collaborazione con il Tribunale Minorile di Genova, Legambiente e la Parrocchia del Gesù.

Un viaggio iniziato in pochi che sta raccogliendo l'attenzione di molti: in giro per l'Italia per far sentire la voce di tutti grandi e piccini.

Per informazioni contattare la Casa della Legalità allo 0106456385



Gazzetta del Lunedì - di lunedì 20 marzo 2006

MERCOLEDI’ A RIVAROLO CON I RAGAZZI DI LOCRI
Una passeggiata contro la mafia

 

Una passeggiata contro la mafia per le vie di Certosa, e poi dibattito e spettacolo per far salire anche da Genova la voce in difesa della Legalità. E’ il programma del “Cammino contro le Mafie”, organizzato per mercoledì prossimo 22 marzo a partire dalle 15 dalla Casa della Legalità di Genova – Osservatorio sulle Mafie e Fondazione Antonino Caponnetto, Assessorato comunale alla Cultura e Circoscrizione Val Polcevera, con il contributo di Don Luigi Ciotti e di Libera. All’iniziativa, che sarà presentata questa mattina a Palazzo Tursi, parteciperanno anche i ragazzi di Locri protagonisti, nei mesi scorsi, di numerose manifestazioni nella loro città contro la mafia, e Rosanna Scopelliti, figlia del giudice Scopelliti ucciso dalla mafia.
Il programma della giornata prevede, una camminata di testimonianza per le vie di Certosa, che partirà alle 15 dalla Casa della Legalità in via Piombelli 15 a Rivarolo, dove si ritornerà al termine della passeggiata. Intorno alle 18 inizierà il dibattito, e poi alle 21 lo spettacolo sul piazzale della Chiesa di via Pongoli con il gruppo di Locri la Gurfata e alcuni artisti genovesi. Alla giornata di mobilitazione hanno aderito anche i parroci di Certosa e di Fegino-Borzoli, per sottolineare l’impegno della Diocesi genovese.



dal sito dell'ANSA - lunedì 20 marzo 2006 ore 17:07

Manifestazione contro le mafie a Genova Certosa
Si terrà mercoledì, partecipano anche i ragazzi di Locri

(ANSA) - GENOVA, 20 MAR - Il quartiere Certosa si mobilita contro le mafie: iniziativa di circoscrizione Valpolcevera, Casa della legalità e Fondazione Caponnetto. La giornata, prevista per mercoledì prevede una marcia che parte dalla Casa della Legalità, alla quale prenderanno parte anche alcuni ragazzi di Locri. Ci saranno anche i parroci di Certosa, Don Andrea Gallo con la Comunità di San Benedetto e i giocolieri del Gruppo "La Gurfata". Alle 18 e' previsto un dibattito.


 


il volantino del 22 marzo 2006:

formato JPG in bianco e nero - clicca e scarica

formato JPG a colori - clicca e scarica


il manifesto del 22 marzo 2006:

formato TIFF a colori - clicca e scarica

 

FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger